I borghi del Gargano

La città di Peschici

La città di Peschici è certamente tra i borghi più tipici e caratteristici del Gargano. Completamente affacciata sul mare, Peschici è una destinazione turistica di grande interesse, difatti molti viaggiatori che decidono di trascorrere le proprie vacanze estive a Vieste decidono di fargli visita . Di grande effetto è anche la piazza principale, della quale si può godere di un panorama unico sull’Adriatico, un mare cristallino senza uguali, e sul porto e sulla spiaggia del paese.

 

Di grande interesse culturale è anche il centro storico della città di Peschici, con botteghe di artigianato e ristoranti con cucina tipica, che riprendono i sapori di una terra tutta da vivere e da esplorare.

San Giovanni rotondo: il luogo di culto per eccellenza

Il Gargano non è una terra solo di spiagge e divertimenti, ma anche di spiritualità. Se deciderai di trascorrere le tue vacanze qui sul Gargano in Puglia, San Giovanni Rotondo è certamente un luogo che non potrai perderti. Una meta adatta al turismo religioso ma in realtà apprezzata da tutti i visitatori del Gargano, provenienti nei mesi più caldi dell’anno da ogni parte d’Italia.

 

La città ospita il famoso santuario, che venne fondato ed eletto nel 1995, diventato poi il santuario di San Pio da Pietralcina. Oggi è affiancato da una nuova struttura realizzata da Enzo piano, che custodisce il corpo del Santo. È possibile visitare entrambe le strutture per poter vivere un entusiasmante ed emozionante viaggio nella vita del Santo Padre.

 

Di grande interesse è anche il centro storico di San Giovanni Rotondo, colmo di storie che raccontano ulteriori dettagli della vita di San Pio da Pietralcina e delle tradizioni della città di San Giovanni Rotondo.

Monte Sant’Angelo: tra storia e tradizioni

Monte Sant’Angelo è una cittadina del fascino unico, sorge nelle vicinanze di San Giovanni Rotondo ed è poco lontana da Vico del Gargano e dalla città di Vieste. Questa cittadina ha una storia antichissima ed è Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

 

Di grande interesse culturale è il castello edificato tra L’837 e l’838 e la famosissima grotta di San Michele, un santuario interamente costruito nelle profondità della terra. Una grotta dal grande fascino e da una profonda spiritualità, visitata ogni anno da migliaia di turisti e devoti, attratti dal culto di San Michele.